Vicolo Folletto Art Factories, Corso Garibaldi 1 - 42121 Reggio Emilia - P.IVA 0123456789 - info@vicolofolletto.it

Seguici su:

  • Instagram - Black Circle
  • Black Facebook Icon

Daniele Galliano

Rare-Facto

ottobre 2016 In Contemporanea

 

L’esposizione, curata da Flavio Arensi, presenta una serie di olii, collage e acquarelli di Daniele Galliano, uno dei principali protagonisti della scena pittorica italiana. La mostra è inserita nell’iniziativa In contemporanea, il percorso espositivo che per tutto il mese di ottobre 2016, unisce sette gallerie d’arte moderna e contemporanea della Città, in collaborazione con i Musei Civici e il Comune di Reggio Emilia.
Dopo le personali di Pietro Masturzo e l’omaggio alla collaborazione fra Luigi Ghirri e Omar Galliani, dal 1° ottobre, Vicolo Folletto Art Factories (Reggio Emilia, Vicolo Folletto, 1) ospita la personale di Daniele Galliano (Napoli, 1961) considerato fra le figure di riferimento deulla scena pittorica italiana dopo il suo esordio negli anni ’90, quando si è messo subito in evidenza per le qualità tecniche e i soggetti di grande forza espressiva.
L’esposizione in galleria propone una composizione di 60 watercolors su carta della serie Stars, 5 olii su tela e 1 collage, completandosi con l’opera composita di grandi dimensioni Come in cielo così in terra, esposto alla Galleria Fontanesi dei Musei Civici di Reggio Emilia, dove sarà allestita In Contemporanea al Museo, una collettiva dedicata ai singoli autori presentati dalle varie gallerie che partecipano all’iniziativa In contemporanea.
La mostra di Daniele Galliano presenta una serie di lavori che derivano dal complesso tema delle Costellazioni, in cui le masse umane sono dipinte da un punto di vista sollevato, ribaltando lo spazio di osservazione dell’osservatore rispetto al cielo. Col tempo, queste presenze, infinite e ripetute, trovano dei momenti pittorici di pausa, una sorta di rarefazione e lontananza pur nel loro partecipare a una massa. I lavori, già esposti in mostre pubbliche in Sudamerica e in Marocco, sono presentati per la prima volta in Italia come corpus unitario.

 

Note biografiche

Daniele Galliano nasce a Pinerolo (To) nel 1961. Completamente autodidatta, da ragazzo dipinge ritratti di turisti in Liguria e studia i grandi maestri e la storia della pittura. Incoraggiato da alcuni suoi giovani colleghi, presenta i suoi lavori all’Unione Culturale di Torino nel 1991, ottenendo immediato successo e iniziando a collaborare con alcune prestigiose gallerie italiane, tra cui In Arco, Torino, Studio Cannaviello, Milano, Studio Raffaelli, Trento, Marco Noire, Torino. Nel 1996 tiene la sua prima personale da Annina Nosei a New York, esponendo diverse volte all’estero – Galerie Voss, Düsseldorf, Galeria Districto Cu4tro, Madrid, Livingstone Gallery, De Haag, Esso Gallery, New York, Södertälje konsthall, Svezia. Nel 2009 ha rappresentato l’Italia alla Biennale di Venezia. Vive e lavora a Torino.